mercoledì 21 aprile 2010

Udine: muore neonata islamica e la Lega protesta contro la sua sepoltura

Udine, 14 aprile 2010.

La settimana scorsa è morta a Udine, presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia, una neonata, i cui genitori sono musulmani.
E' stata sepolta al camposanto di Paderno, nell'area riservata ai defunti di fede islamica: 200 fosse orientate sull’asse nordest-sudovest, in direzione della Mecca.
Subito dopo la cerimonia, i rappresentanti della Lega Nord e del Pdl - sedicenti portavoce di tutti i cristiani di Udine - hanno protestato: secondo loro la sepoltura della piccola sarebbe "irrispettosa dei sentimenti più intimi della maggioranza della popolazione".
E' prevista sabato prossimo una macabra iniziativa della Lega ovvero una raccolta firme contro la tumulazione della neonata (secondo alcuni, chiederanno di disseppellire il suo corpicino per interrarlo altrove) e per chiedere al comune di eliminare dal cimitero l'area destinata ai morti di religione musulmana.
Già nei mesi scorsi la decisione del Comune di riservare un'area del cimitero ai musulmani, come avviene in tutte le città dell'Unione europea, aveva provocato le proteste della Lega, che aveva raccolto 1.700 firme e promosso una fiaccolata contro la concessione dello spazio cimiteriale.

Gruppo EveryOne

6 commenti:

Romina ha detto...

Ormai la Lega può permettersi qualsiasi cosa e dunque si scatena. Purtroppo hanno i consensi.

Saluti

luciano61 ha detto...

... mentre in Arabia Saudita chi professa un'altra fede e/o porta un crocifisso al collo rischia di essere frustato per strada dalla Polizia Religiosa Islamica... però le donne arabe 'godono' di ampia libertà sotto costante 'tutela' maschile.
Sono proprio 'cattivi' e intolleranti gli Italiani del Nord-Est!

chit ha detto...

Scandaloso!? Ho seguito la storia ed ho finito da tempo ormai parolacce e pensieri.

Felipegonzales ha detto...

Stiamo raggiungendo livelli di razzismo e intolleranza verso altre religioni ormai preoccupanti!

guccia ha detto...

Facciamo schifo.

ESSE ha detto...

Che schifo