mercoledì 16 aprile 2008

Scusate l'attesa...

Ci sono! Nonostante tutto...

Passo solo per dirvi che non sono sparita, ma che le vicende di questi giorni non mi hanno permesso la solita frequentazione ai blog degli amici.

Domenica e lunedì sono stata presente ai seggi elettorali e purtroppo lunedì, cinque minuti prima della chiusura, nel seggio dove facevo il rappresentante di lista un nostro elettore è morto nella cabina elettorale proprio mentre stava votando (aveva già iniziato a tracciare il segno sulla scheda).
Al di là del fatto tragico in sé della morte di un uomo, c'è da tener presente che noi viviamo in un paese piccolo in cui, bene o male, chi più chi meno, ci conosciamo tutti e "Pastè" (questo il soprannome del defunto) lo conoscevano proprio tutti.
E' inutile dire dello sconvolgimento che il fatto ha comportato...

L'arrivo dei soccorsi, il lungo tentativo (inutile fin dall'inizio) di rianimarlo, l'arrivo delle Forze dell'ordine, i verbali sull'incidente e sulle schede elettorali che aveva in mano, il corpo steso lì a terra per ore in attesa del magistrato, gli scrutatori (tutti ragazzi molto giovani) che, ovviamente, hanno cominciato a sentirsi male e i Carabinieri che nonostante la mia insistenza hanno vietato di farli uscire dal seggio, l'ufficio elettorale che ha preteso (giustamente dal suo punto di vista) almeno il numero dei votanti nonostante il morto steso lì a terra...
Le operazioni elettorali sono state sospese per ore per cui il seggio ha chiuso tardissimo.
Io sono tornata a casa quasi all'una di notte, ho preparato in fretta e furia i bagagli di mio figlio e l'ho accompagnato ad Ancona dove alle cinque partiva per la gita scolastica.
Un'intera notte insonne cui è seguita una giornata piena di impegni ordinari già programmati e straordinari non rinviabili (mia madre dal medico, Tobia dal veterinario...).
Finalmente ieri sera alle 20,00 ho potuto tirare il fiato, ma ho acceso il computer praticamente solo per guardare la posta.
Quando mi sono potuta fermare a pensare, mi ha anche preso un senso quasi di nausea per quello che era successo il giorno prima, per la constatazione che neanche la morte di un uomo può fermare la macchina amministrativa.
Forse è giusto così, ma i sentimenti ne soffrono...

Stasera il Vescovo della diocesi incontra il Consiglio comunale per cui devo preparare il saluto del mio Gruppo.
Non posso, quindi, passare a salutarvi sui vostri blog e lascio qui il mio saluto per tutti voi.




Appena avrò rimesso in pari i miei impegni lascerò una riflessione sul risultato delle elezioni (non ho affatto intenzione di scappare...).
Per adesso accontentatevi della vignetta di Vauro pubblicata lunedì sul Manifesto...

43 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

Che Amarezza!!!
Cmq ho aderito alle "Mondine"...
Buona giornata e buon Consiglio Comunale ;-)

fioredicampo ha detto...

Una situazione triste e incresciosa al tuo seggio.
Ed un risultato deprimente in generale.
Tiriamoci su le maniche e andiamo avanti.
Ciao.

Signor Ponza ha detto...

Sono cose che colpiscono e a volte sembra quasi assurdo il fatto che la macchina burocratica debba andare avanti comunque. Basterebbe forse un pochino di buon senso in certe occasioni, anche se riconosco che il lavoro di certe persone non è comunue facile.

chit ha detto...

Conosco molto bene la realtà dei piccoli paesi e posso capirti molto bene. Purtroppo da tempo i sentimenti sono sacrificati a questo o quell'altro sempre più "alto" nobile scopo.
Anche se non lo conoscevo un saluto a Pastè e l'augurio di un buon viaggio!

Un abbraccio

Marco ha detto...

Franca.............siamo rovinati!!!!
Credo che scapperò dall'Italia!

cittadinoQQ ha detto...

mi spiace per le vicende che ti sono accadute .......... comunque per la tua riflessione sui risultati elettorali fai pure con calma ........ abbiamo circa cinque anni di tempo per riflettere.
ciao

articolo21 ha detto...

Saluti Franca.

moltitudini ha detto...

accipicchia...che situazione.
Mi dispiace.
p.sa. posso scrivertelo io il discorso per il vescovo?
;)

Anonimo ha detto...

...MENOMALE CHE SILVIO C'E'....

marina ha detto...

Ciao Franca: triste la storia privata che ha accompagnato quella pubblica, altrettanto triste.
noi aspettiamo con calma
ciao marina

Comicomix ha detto...

Quando un uomo more, dal mio punto di vista tutto scompare. Non deve essere stata una bella esperienza.

Poi, i risultati del voto immagino avranno fatto il resto.

Tornerò a leggere la tua riflessione.

Un caluto.
Mister X di COmicomix

Ed ha detto...

Oggi mi stavo giusto chiedendo come stai, per dire.
La storia della disgrazia in cabina mi ha ricordato Bianco Rosso e Verdone :(

giulia ha detto...

Situazione davvero triste... Giulia

elena ha detto...

Ciao Franca... (r)esistiamo. :)

Dama Verde ha detto...

Mi spiace molto, Franca.

Credo sia stata una situazione molto triste.

Un abbraccio di cuore!

il Russo ha detto...

Franca sbrigati che necessito dei tuoi commenti in giro per la blogosfera, sai quanto li apprezzo!
Ciao.

GG ha detto...

ma dobbiamo proprio parlarne di queste elezioni..? :( (sigh)

Oby ha detto...

Girano voci che dopo i risultati delle elezioni sul sito Ryanair ci sia stata un'impennata dei prezzi :D

ok battute a parte, mi spiace molto per il povero "Pasté", morire mentre si adempie al proprio dovere di cittadino lascia un senso di quanto é volubile la vita.

zefirina ha detto...

oh mi ero preoccupata, ma sapevo che non ci avresti lasciato, volevo leggere le tue impressioni
a presto
patty

BC. Bruno Carioli ha detto...

Non ti aspetti che chi posta abbia cose tristi da affrontare.
Invece capita.
Ciao Franca.
A presto.

rudyguevara ha detto...

franca,che terribile vicenda.sono rimasta basita,posso solo immaginare come possa essersi sentita tu,di fronte a questo scompare ogni considerazione sui risultati elettorali,la politica può attendere.la morte,come si è visto,no.e la burocrazia nn ha pietà.un bacio,ed un forte abbraccio.a presto,ti aspetto.

Pike ha detto...

Io ho un altra teoria sulla vostra scomparsa:

L'antivigilia delle elezioni, a Radio Popolare si parlava della vitalità del cinema cinema algerino e del cinema del Burkina Faso.

Mi feci delle grasse risate.Il tizio che parlava era la parodia dei radicali chic , solo che non se ne rendeva conto.

Evidentemente se le sono fatte pure i vostri elettori.

flo ha detto...

Franca! Bentornata mi sei mancata, si è notata la tua assenza.
Non riesco quasi a crederci leggendo la cronaca della disgrazia al seggio, pover'uomo!
Mi fa venire i brividi...

tommi ha detto...

cazzo, franca! che weekend da dimenticare... mi spiace veramente. non so che altro dire. di certo l'ultima cosa di cui ti devi preoccupare in sti giorni è passare dai nostri blog. stai tranquilla e soprattutto riposati.
tommi

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Un'esperienza amara e difficile che non poteva non lasciare il segno anche se postumo.

Condivido la tua latente amarezza; forse, sia pure nel rispetto della macchina amministrativa, qualcosa di meglio e di più umano si poteva fare.

Ciao
Daniele

Vincenzo ha detto...

Cari compagni/e blogger ho notato che in in giro si respira un'aria viziata costituita da diverse correnti: cattocomunisti e comunisti pro-bertinottiani e spinte anarcoidi-ribellistiche animano le voci di quella che dovrebbe definirsi sinistra...ma una cosa importante l'avete capita o no?
Berlusconi è al governo grazie anche a quella sinistra che non è andata a votare...lo avete aiutato a raggiungere il suo sogno. Per tutti gli altri che sono andati alle urne, come me del resto, sappiate che da oggi faremo opposizioni di paglia e fumo più di quante ne abbiamo fatte fino ad ora.
Ho fatto un video che invierò al Presidente del Consiglio perchè la memoria non vada perduta...
Guarda il video: http://it.youtube.com/watch?v=T3mtwXeJqok
Sito web: http://www.vincenzocaldarola.blogspot.com/

Pike ha detto...

Berlusconi è al governo grazie anche a quella sinistra che non è andata a votare...
--
No.
Berlusconi è la governo perchè anzichè parlare di precari, Radio Popolare parlava della cinematografia del Burkina Faso.

La sinistra, è andata a votare.

Solo che ha votato Lega Nord.

Fareste bene a domandarvi come mai.

Franca ha detto...

@ Pike:

Per carità, sei libero di pensarla come ti pare, ma evidentemente non hai sentito le analisi del voto fatte da tutti.
Se permetti, io ci sto dentro e qualcosa ne so...

duccio ha detto...

Trovarsi di fronte alla morte non si è mai pronti. Certo una bella prova per i presenti. Capisco lo stato di ansia che hai descritto, a me è accaduto quando ho soccorso una ragazza dopo un icidente in moto. Mi dispiace per i familiari, io penso sempre a quelli! Forza Franca, chissenefrega se non ci leggi e commenti!

Pike ha detto...

L'antivigilia delle elezioni, a radio popolare parlavano della vivace cinematografia del Burkina Faso e dei nuovi cineasti algerini, anzichè dei precari.

Era l'antivigilia delle elezioni, pioveva, erano le 11.30 del mattino.Lo ricordo perchè quando lo speaker parlò del tal regista algerino , pensai alla parodia carogna di Nanni Moretti, che fa Fiorello.Il tizio che parlava era la parodia di se stesso.

Pioveva a diritto , ero in auto, a momenti uscivo di strada , dal gran ridere..


La sinistra "fighetta e borghese" è stata mazzulata di brutto dagli operai che avessero avuto la sventura di ascoltare quella trasmissione.

Agli operai non gliene frega una mazza dei registi del Burkina Faso.

Quei temi possono appassionare i "fighetti borghesi" che parlano della società senza valori, dedita solo all'arricchimento .

E grazie al cazzo, sono spesso figli di papà, i soldi li hanno fatti altri per loro.Per forza che poi parlano dei registi della nuovelle vague cinematografica, del Burkina Faso.

Non hanno da pagare il mutuo trentennale .La casa gliela regala il papi.

Vedi Franca, io non "ci sto dentro", ma ho amici , che "ci stanno dentro", che infatti, hanno votato Ferrando , disgustati dalla deriva "intellettual-fighetta" della SA.

Alzata con pugno ha detto...

La situazione deve essere stata veramente pesante al seggio...fa riflettere comunque che una persona sofferente sia andata comunque a votare mentre tanti in salute si sono categoricamente rifiutati...
A presto comunque.
ps: come stanno tua madre e Tobia?

Franca ha detto...

@ Pike:

Avevi già detto la tua nel commento precedente che hai in buona parte ricopiato in questo ultimo e spalmato sufficientemente in giro.
Adesso falla finita se lo il prossimo lo cancello.
Gli OT invece non te li passo.
Fatti pubblicità in un altro modo...

Pike ha detto...

Senti Franca;

Io ho l'impressione che "voi" concediate libert� d'espressione finch� non vi sentiti "pizzicati".

Atteggiamento questo, tres de gauche.

S.B. ha detto...

Un abbraccio. Situazione quasi irreale...

francesca ha detto...

Un abbraccio franca...forse non ci crederai, ma il giorno che ho votato mio marito non veniva più via dalla cabina (aveva inavvertitamente sovrapposto due schede)io mi ero allontanata e quando sono tornata era ancora dentro...mi sono allarmata (sono ansiosa9 mia figlia che era con me mi ha detto: "ma che c'hai? Io per scherzare e sciogliere la tensione ho detto "ho pensato al film di verdone...quando la nonna è morta mentre votava!" e lei :"ma tu sei proprio tracica, questo non è un film!"
Ti rendi conto?
Insomma è incredibile, mi dispiace tanto per il tuo concittadino.
Un abbraccio
Francesca

il Russo ha detto...

Franca, non capisco, vabbè essere democratici, ma tu con quel coso lì sopra esageri: dove finisce la democrazia ed inizia l'egocentrismo di un poveraccio che un giorno nella sua vita ha avuto un mezzo orgasmo da voyeur e lo deve far sapere a tutto il mondo?
Ciao.

Franca ha detto...

@ Alzata con pugno:

Mi madre corre perennemente sul filo del rasoio (è stata operata alcuni anni fa al cuore e, praticamente ne ha mezzo finto, per cui ti puoi immaginare...).
Tobia sta bene; non era un avvelenamento come sembrava all'inizio, ma probabilmente aveva mangiato qualcosa che gli ha fatto male.
Lo abbiamo raccolto mesi fa stremato dalla fame e ancora non gli è passato il riflesso di mangiare tutto quello che trova per strada nonostante che a casa s'ingozzi...

giadatea ha detto...

Non si è mai pronti ad affrontare la morte, ma sicuramente questo ci dice che arriva all'improvviso, evento tragico e quasi surreale in quelle che devono essere state le cronache di quelle ore. La macchina amministrativa non si ferma mai, e mai le autorità riescono a capire che un po' di elasticità non danneggerebbe ma aiuterebbe ad affrontare le situazioni in maniera più umana.

Pino Amoruso ha detto...

Passo per un saluto... Buon fine settimana...
;-)

Pellescura ha detto...

Scusate un'informazione...
Avete visto passare per caso un tipo che in una giornata di pioggia, sintonizzato su radio popolare, sentiva parlare del cinema del burkina faso?

guccia ha detto...

E' stata una giornata tremenda e il senso disumano di una società che tratta un uomo come un oggetto, che da priorità amministrative alle priorità sentimentali non mi lascerà mai più.

ArabaFenice ha detto...

Mi spiace molto per Pasté. Immagino che anche per te non sia stato molto gradevole gestire una situazione del genere.

elena ha detto...

Scusate il ritardo dovuto a problemi col pc.
Ringrazio pubblicamente Franca e tutti quelli che mi hanno sostenuto in quella situazione incresciosa.
Non parlo, è meglio,degli altri rappresentanti di lista degli altri seggi.
Il Presidente del Seggio n. 2 di Agugliano